Menu Chiudi

L’Alpe di Siusi

Giardino dell’Eden in Alto Adige

Abbiamo già raccontato tante cose sullo Zallinger, ma abbiamo quasi dimenticato la cosa più importante. Stiamo parliamo troppo? Sai, quando cominciamo a parlare dell’Alpe di Siusi, non riusciamo a smettere. Ma non è un fatto straordinario. Perché di cose straordinarie, quassù, ce n’è più che a sufficienza. Piccole e grandi. Sei comodo? Allora iniziamo!

Il più grande altopiano d’Europa

Dove siamo ora, una volta c’era una fitta foresta. Riesci a immaginarla? Nell’età della pietra, l’uomo veniva qui per cacciare e più tardi, probabilmente nell’età del bronzo, la foresta di abeti rossi diventò un pascolo per il bestiame. La storia dell’Alpe di Siusi è molto affascinante. Gli antichi romani hanno lasciato il segno e si dice che qualcuno abbia trovato anche un sacco pieno di monete d’oro. Non noi. Peccato, ma siamo comunque molto ricchi: guardati intorno! Chi altro ha una vista così, a 360 gradi, sulle vette dolomitiche? Lo sai che con i suoi 56 chilometri quadrati, l’Alpe di Siusi è l’altopiano più grande d’Europa e dal 2009 è anche patrimonio mondiale UNESCO?

 

Leggendario!

Se qualche posto è particolarmente bello si dice che i “poteri divini” ci abbiamo messo mano. Sicuramente era quello che pensavano i nostri antenati. I loro vecchi racconti – ne abbiamo ancora alcuni in serbo – abbondano di figure leggendarie e creature mitologiche. Sicuramente hai già sentito parlare di re Laurino. O delle donne sagge. A volte, soprattutto nelle calde notti estive, quando il cielo è pieno di stelle e le lucciole ballano, siamo certi che le Bregostane, le donne delle erbe, vaghino per i prati per raccogliere le piante medicinali. Non ci credi? Sdraiati e aspetta.

Incantevole d’estate. Magico d’inverno

Come ti è venuta l’idea di venire qui? Lasciaci indovinare. Instagram? Questo non ci sorprende, perché l’Alpe di Siusi è molto fotografata e questa luce particolare si trova solo qui, in primavera, in autunno e in inverno. Se ti fermi ancora un po’, potrai assistere a uno spettacolo speciale: il tramonto. Sicuramente, questo tripudio di colori non l’hai mai visto prima. Se ti lasci coinvolgere, l’Alpe di Siusi ti cambierà per sempre. In meglio, ovviamente.

Patrimonio naturale UNESCO
Paradiso naturale senza auto
#instagrammabile
Alpe di Siusi
Leggendariamente bello
Solo tu e la natura
Tramonto. Un tripudio di colori
365 giorni di felicità
[Translate to Italiano:]
[Translate to Italiano:]
[Translate to Italiano:]
[Translate to Italiano:]
Il Suo browser non è supportato.

Scarica ora gratuitamente uno dei seguenti browser aggiornati ed efficienti: